5 fiori di Giugno


E' il momento all'anno in cui il sole scalda il terreno per più ore al giorno, i prati si riempiono di fiori selvatici e "di campo", nel nostro giardino fioriscono i primi fiori annuali e biennali seminati l'autunno precedente. Sì per coltivare fiori ci vuole pazienza e programmazione.


[da alto-sx]


Fiordaliso

Il fiore da campo per eccellenza. Fiorisce in abbondanza e si auto-semina facilmente, così da averlo di anno in anno. Spesso si creano anche delle nuove combinazioni di colori derivanti dall'incrocio di diverse varietà compiuto dagli impollinatori. La nostra palette preferita va dal malva al blu per abbinarsi alle altre fioriture di stagione.


Non ti scordar di me

Un altro fiore romantico. Piccolissimi bottoncini azzurri che sbocciano gradualmente sullo stelo. Nonostante la sua dimensione ridotta l'effetto scenico in un bouquet è assicurato.


Digitalis

Fiore biennale, ovvero che fiorisce dal secondo anno dalla semina. Come per le bocche di leone, i suoi petali sono il nascondiglio preferito degli impollinatori che è facile trovare addormentati cullati dal vento. Alcune varietà possono raggiungere il metro e venti di altezza, sono le più adatte per grandi allestimenti, mentre gli steli più piccoli li teniamo per bouquet e vasetti. Il fiore è sempre bicolore.


Speronella

Fresco o secco, un fiore versatile che dona altezza alle composizioni. Noi lo amiamo sui toni del bianco e lavanda, e rimaniamo sempre affascinate dalla lunga durata in vaso.


Agrostemma

Poco conosciuto questo fiore estivo ha lunghissimi steli con dei fiori bianchi. A differenza di molti fiori simili che hanno il pistillo giallo, questi grigi si abbinano perfettamente a tutte le palette e soddisfano anche le spose più esigenti. La loro durata in vaso non è lunga ma per ogni steli trovi 3/4 fiori che si schiudono in sequenza.